Posts in "Consigli per le aziende"

Il tuo sito è conforme alla normativa?

Normativa-EU-cookies

Il 3 giugno 2015 sarà il termine ultimo per adeguare tutti i siti web agli obblighi di legge che richiedono l’applicazione di alcune indicazioni qui di seguito riportate:

1) tutti i siti web dovranno rispondere all’obbligo di pubblicazione online di precisi dati aziendali

Dati da pubblicare: ragione sociale, sede legale, Codice Fiscale e Partita IVA, posta elettronica certificata (PEC), Ufficio del Registro dove si è iscritti, numero Repertorio economico amministrativo (Rea), capitale in bilancio (società di capitali), l’eventuale liquidazione in seguito a scioglimento, eventuale stato di società con unico socio (Spa e Srl unipersonali), società o ente alla cui attività di direzione e di coordinamento la società è soggetta (art. 2497-bis c.c.).

2) tutti i siti web dovranno pubblicare un’idonea informativa sulla Privacy

La legge impone la riservatezza dei dati sensibili degli utenti lasciati sul sito aziendale: quando vengano richiesti per iscriversi ad una newsletter o per contattare la società, è necessario richiedere un consenso informato, espresso solo dopo la lettura dell’informativa sulla tutela della privacy.  In caso di mancata indicazione dell’informativa sono previste per il responsabile del trattamento sanzioni tra 6.000 e 36.000 euro (art. 161, D.Lgs. 196/2003).

3) tutti i siti web dovranno pubblicare un’idonea informativa sui Cookie

Va notificato all’utente l’uso di eventuali cookie che memorizzano i dati di navigazione secondo la normativa relativa a D.Lgs. 28.5.2012, n. 69 e D.Lgs. 28.5.2012, n. 70.Questo serve ad impedire di installare cookie per finalità di profilazione e marketing sui terminali degli utenti senza averli prima adeguatamente informati e aver acquisito un valido consenso.I cosiddetti cookie “tecnici” sono parzialmente esclusi da questa normativa, in quanto servono solamente a raccogliere dati a scopo tecnico e di fruizione di un sito e delle sue molteplici funzioni (come ad esempio i dati di login), ma resta obbligatorio informare della loro presenza e del loro utilizzo.

Se ancora non hai ancora provveduto all’implementazione delle normative o più semplicemente non sei sicuro che siano state applicate correttamente richiedici gratuitamente un’analisi e il preventivo per l’adeguamento.

Nome e Cognome (*)

Email (*)

Numero di telefono (*)

Sei un'azienda o un privato (*)

Nome Azienda

Inserisci l'indirizzo del tuo sito web (*)

Commenti o note aggiuntive

captcha

Inserisci il codice

Trattamento dei dati personali
ICT Group tratta i dati personali nella più rigorosa osservanza del DLGV 196/03 (Codice in materia di trattamento dei dati personali). Le informazioni inviate per mezzo di questo modulo saranno esclusivamente utilizzate per svolgere tutte le funzioni necessarie a prestare i servizi da lei segnalati. In ogni caso le informazioni non saranno diffuse nè comunicate a terzi, salvo i casi previsti dalla legge.

Acconsento al trattamento dei dati personali *

Sony Vaio Fit 11A, attenzione alla batteria potrebbe provocare un principio d’incendio

Sony ha comunicato che centinaia (se non di più) batterie del nuovo notebook Vaio Fit 11A sono difettose e che surriscaldandosi potrebbero anche causare un principio di incendio. Per tale motivo lo stesso produttore giapponese ha deciso di avvertire coloro i quali ne hanno comprato un Vaio Fit 11A, diramando un comunicato che spiega anche la procedura per verificare se il proprio laptop Vaio è tra quelli a rischio.
Questo problema interessa anche l’Italia: i modelli di Vaio Fit 11A difettosi sono infatti già stati identificati e appartengono a questi modelli:

  • SVF11N16CTB
  • SVF11N1L2RP
  • SVF11N1A4E
  • SVF11N1L2RS
  • SVF11N1C5E
  • SVF11N1M2ES
  • SVF11N1L2EB
  • SVF11N1S2EB
  • SVF11N1L2EP
  • SVF11N1S2ES
  • SVF11N1L2ES
  • SVF11N1S2RS

Chi utilizza uno dei modelli di Vaio Fit 11A sopra elencati dovrebbe spegnere il portatile e contattare il centro di assistenza Sony al numero (gratuito) 199 151 146 attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 18:00) o direttamente sul sito ufficiale della società.
L’inconveniente è relativo alla batteria prodotta da Panasonic-Sanyo e, secondo alcune fonti interne, coinvolge quasi 26mila unità Vaio Fit 11A.

Compra su PCsubito.it: HP ti rimborsa fino a 150,00 €

HP-rimborso-notebook-stampanti

Acquista su PCsubito.it ( www.pcsubito.it ) : Con il programma Cash Back di HP verrà corrisposto al cliente finale un rimborso fino a 150€ sull’acquisto di un nuovo Novebook HP e fino a 70€ per una nuova stampante inclusa nel programma.

Per richiedere il rimborso l’utente dovrà seguire 3 semplici passi:

HP-rimborso-notebook-stampanti-b

Di seguito tutti i prodotti in promozione:

PER  I PRIVATI:

https://www.tirimborsa.it/HP/FrChB/Campagne.aspx

PER AZIENDE / LIB. PROFESSIONISTI:

https://www.tirimborsa.it/HP/FrChB/CampagneA.aspx

Compra su:

logo_firma_orizz

Windows XP, che fare dopo martedì 8 aprile 2014

WindowsXP-endoflife

 

Windows XP ha i giorni contati. Cosa succede ora?

Il prossimo 8 aprile termina il supporto a Windows XP, il sistema operativo Microsoft più longevo da quando ci sono i PC, visto che ancora tantissime Pmi, e non solo, lo stanno ancora utilizzando. Hai già deciso cosa farai? Ricorda che da quella data Microsoft non rilascerà più aggiornamenti, patch di sicurezza.

Se non lo sapevi o hai già pianificato il passaggio a Windows7 oppure Windows8 e vuoi avere il nostro supporto gratuito contattaci  oppure al numero 011.0341204

Ricorda che se sul tuo computer hai Windows XP puoi scegeliere tra le seguenti:

– continuare ad usare Windows XP (a tuo rischio e pericolo)
– cambiare computer
– aggiornare il tuo computer a Windows 7 oppure Windows 8

Ricordati che solo da noi puoi acquistare il tuo nuovo sistema operativo Windows 7 oppure Windows 8 a Euro 78,00 (iva inclusa). (Listino di riferimento Aprile 2014).

Windows XP, da consumarsi preferibilmente entro martedì 8 aprile 2014. Non si può dire che Microsoft non avesse avvertito che il supporto e gli aggiornamenti al suo ultradecennale sistema operativo sarebbe terminato nella primavera di quest’anno. L’aspetto che Microsoft enfatizza per riuscire a far migrare il gran numero di installazioni a Windows 7, o nella migliore delle ipotesi a Windows 8, (secondo dati NetMarketShare il 29% degli utenti PC utilizza ancora XP) è soprattutto la sicurezza.
Windows XP è però massicciamente presente ovunque, anche in ambito enterprise. Per esempio sui Pc di Equitalia troneggia la schermata XP così come sui Pc utilizzati al boarding gate di numerose compagnie aeree, solo per citare situazioni viste di recente. Un allarme viene lanciato in questi giorni riguardo agli ATM installati in giro per il mondo. Secondo quanto affermato da NCR, società leader nella tecnologia ATM, il 95% dei cash dispenser presenti in tutto il mondo sono equipaggiati con XP. Se una parte di queste utilizza una versione embedded, che dovrebbe continuare a garantire un livello di sicurezza elevato anche senza aggiornamenti software, la maggioranza utilizza Windows XP standard.
Sempre secondo la società di ricerca RBR vi sono 2,6 milioni di ATM nel mondo. Di questi solo una parte è stata convertita a Windows 7. NCR afferma che alla data dell’8 aprile solo un terzo, circa 867 mila dispenser, avrà affettuato l’upgrade al più recente sistema. Ne rimmarrebbero circa 1,7 milioni che continueranno a essere XP-based.
Il processo di transizione secondo l’azienda durerà più del previsto, 18 mesi probabilmente. Considerata la dimensione del problema è facile immaginare che Microsoft, nei casi più critici, non abbandoni i clienti definitivamente al proprio destino. Infatti in base a quanto riportato dal WSJ la banca inglese Barclays avrebbe ottenuto garanzia dal software vendor per continuare ad avere il supporto per almeno un altro anno. Anche per Barclays, infatti, la maggioranza di propri ATM funziona con XP e l’upgrade per le macchine compatibili con Windows 7 è previsto nel terzo trimestre del 2015 mentre la conversione dell’intero installato si prevede possa essere completata nel 2016.

Ovviamente il livello di fragilità e insicurezza nel mantenere in essere XP dipende dalle singole situazioni: sicuramente nel mondo bancario e nel caso specifico degli ATM il problema è di assoluta rilevanza. Esistono tuttavia opinioni contrastanti sulla pericolosità di rimanere su XP dopo l’8 aprile, soprattutto in ambito aziendale e di piccola e media impresa. HP, invece, è ferrea nel sostenere il passaggio a un sistema operativo più recente, come ribadisce Giampiero Savorelli, PPS PC Category Director, HP Italiana “In collaborazione con Microsoft, HP ha sempre sostenuto le PMI e le aziende in questa transizione sin da quando, nel 2007, è stata annunciata la fine del supporto tecnico per Windows XP. Le aziende che hanno già effettuato la transizione a Windows 7 o a Windows 8 hanno potuto beneficiare di maggiore produttività, costi IT inferiori e una maggiore sicurezza dei dati”.

Una situazione del genere non si è mai verificata, le vecchie versioni di Windows per le quali Microsoft ha cessato il supporto nel passato non avevano, infatti, un utilizzo di questa portata.
Lo scenario che si verrà a creare dopo la fine del supporto, vedrà tutti i sistemi Windows XP diventare delle possibili minacce sia per coloro che li utilizzano, ma soprattutto per tutti gli altri. I sistemi compromessi infatti potrebbero diventare parti di botnet, facendo più danni agli altri che ai legittimi proprietari.

In questo caso si verrà a creare una situazione di rischio per la sicurezza pubblica. Questi sistemi potranno infatti essere usati per infettare altri sistemi, mettendo a rischio le informazioni sensibili di tutti, come credenziali bancaria, file personali, foto e altro ancora.
Ad esempio, se un medico utilizza ancora XP, le informazioni mediche e personali di tutti i suoi pazienti sarebbero a rischio. La soluzione, per garantire la sicurezza di tutti, è migrare al più presto alle ultime versioni di sistemi supportati, come Windows 8.1, Windows 7, MAC OS X o Chromebook.

Il prossimo 8 aprile termina il supporto a Windows XP, il sistema operativo Microsoft più longevo da quando ci sono i PC, visto che ancora tantissime Pmi, e non solo, lo stanno ancora utilizzando. Hai già deciso cosa farai? Ricorda che da quella data Microsoft non rilascerà più aggiornamenti, patch di sicurezza.

Se non lo sapevi o hai già pianificato il passaggio a Windows7 oppure Windows8 e vuoi avere il nostro supporto gratuito contattaci  oppure al numero 011.0341204

Ricorda che se sul tuo computer hai Windows XP puoi scegeliere tra le seguenti:

– continuare ad usare Windows XP (a tuo rischio e pericolo)
– cambiare computer
– aggiornare il tuo computer a Windows 7 oppure Windows 8

Ricordati che solo da noi puoi acquistare il tuo nuovo sistema operativo Windows 7 oppure Windows 8 a Euro 78,00 (iva inclusa). (Listino di riferimento Aprile 2014).

Google Cloud Print

Google-Cloud-Print

Il servizio Google Cloud Print sarà inizialmente disponibile sulle serie di MFP A4 a colori, MC300 e MC500, modelli MC332dn, MC342dn, MC342dnw, MC352dn, MC362dn, MC562dnw, consentendo agli utenti di stampare documenti aziendali di alta qualità, quando servono e ovunque si trovino, senza la necessità di installare driver di stampa o collegare cavi.

Dove comprare a prezzi competitivi (salvo esaurimento scorte):

OKI MC562dnw – http://bit.ly/1g1cnEC
OKI MC352DN – http://bit.ly/1e2DQ4H
OKI MC342dw – http://bit.ly/1gSf35v

“Utilizzando i nostri prodotti Google Cloud Print Ready, voi e chiunque scegliate, potrete stampare con le stampanti di casa e di ufficio ovunque vi troviate, dalle applicazioni utilizzate quotidianamente”.

Le Serie MC300 e MC500 sono performanti, con una grande capacità della carta, elevata velocità di stampa, stampa in fronte/retro e funzionalità di scansione, tecnologia LED digitale e stampa a colori ad alta definizione, il tutto offerto in un design compatto. L’aggiunta del servizio Google Cloud Print rafforza ulteriormente l’offerta di stampa mobile di OKI, aiutando gli utenti a stampare quotidianamente da qualsiasi luogo.

Novità Microsoft: aggiornamento gratuito a Windows8 e … a breve Windows9

Windows9

Microsoft ha deciso di offrire una versione aggiornata e gratuita di Windows 8. Si tratta certamente di una novità per i prodotti del colosso di Redmond.
Nello specifico, secondo i rumors, la società di Redmond starebbe lavorando a un aggiornamento del sistema operativo che dovrebbe chiamarsi ”Windows 8.1 with Bing” e raggruppare le applicazioni e i servizi Microsoft.
Si tratterebbe dunque di un esperimento volto a portare una versione quantomeno low cost di Windows ai consumatori che allo stato attuale hanno ancora Windows 7 sul proprio Pc.
Microsoft ha presentato il primo aggiornamento di Windows 8 (8.1) a meno di 12 mesi dal lancio della versione originale, che non ha avuto il successo sperato.
Windows 9 dovrebbe invece essere presentato tra poco più di un mese (nel mese di aprile) durante la conferenza degli sviluppatori BUILD.
Si ipotizza che il nuovo sistema operativo ripristini il Menu Start e possa essere l’inizio per una piattaforma in cui far convergere anche Windows Phone (il sistema operativo mobile) e Windows RT (sistema operativo per i tablet).
Ricordiamo inoltre che dall’8 aprile prossimo, inoltre, non saranno più disponibili aggiornamenti automatici per la sicurezza di Windows XP, sistema operativo ‘vecchio’ 12 anni ma ancora largamente utilizzato e tra i più amati dagli utenti di Microsoft.

Non sai se acquistare un nuovo computer

oppure

sostituire semplicemente il tuo sistema operativo?
Contattaci

F-Secure KEY, per gestire e proteggere le password

f-secureKey

F-Secure ha sviluppato una nuova applicazione per la gestione intelligente delle password che utilizziamo tutti i giorni.

F-Secure KEY è un password manager capace di archiviare ogni riferimento in modo cifrato e di condividerlo attraverso i device autorizzati. È perciò possibile memorizzare i dati usati per accedere ai servizi online, dai siti Web ai social network, dai servizi Wi-Fi ai sistemi di allarme domestici o di banking online. A fronte di una sola password “master” il sistema può distribuire le credenziali cifrate su più piattaforme, PC, Mac, tablet e smartphone (funzionalità disponibile solo nella variante a pagamento “Premium”).

F-Secure KEY incorpora un autocompilatore di campi, che permette di evitare la digitazione di user id e password e protegge da alcune minacce, capaci di tracciare quanto viene inserito via tastiera. Il pacchetto include il sistema per la generazione automatica di password sicure e un servizio di alert in tempo reale che informa l’utente sugli ultimi problemi di sicurezza relativi ai servizi online più popolari.

Funzioni gratuite:
• Accesso semplice e sicuro a user name, password e altre credenziali (password manager);
• Log-in automatico (per PC, Mac, Android);
• Generatore di password sicure;
• Servizio di news integrato per informare sui maggiori episodi di attacchi sul web;
• Forte criptazione per proteggere i dati;
• Ricerca veloce e intuitiva per trovare le credenziali che servono;
• Funziona su tutti i dispositivi: PC, Mac, tablet, smartphone.

Funzioni della versione Premium a pagamento:
• Sincronizzazione veloce e automatica dei dati di login tra tutti i propri dispositivi attraverso il cloud sicuro di F-Secure basato in Europa.

Termine supporto per Microsoft Windows XP : 8 aprile 2014

Img1

Dopo l’8 aprile 2014, l’assistenza tecnica per Windows XP, inclusi gli aggiornamenti automatici che ti consentono di proteggere il PC, non sarà più disponibile. Se continui a usare Windows XP, il tuo computer potrebbe diventare più vulnerabile ai rischi per la sicurezza e ai virus.
Numerosi fornitori di software, hardware e accessori non supporteranno più i loro prodotti su Windows XP non fornendo più aggiornamenti e driver.
Windows 8 Pro e il nuovo Office dispongono di funzionalità di sicurezza incorporate ancora più efficaci, per proteggere i messaggi di posta e gli allegati.

Il giorno dopo l’8 aprile, l’azienda sarà costretta a smettere di rilasciare aggiornamenti per XP.
Questa grande migrazione di massa deve avvenire soprattutto perché Windows XP sarà il sistema operativo più attaccato dagli hacker. Questi ultimi, infatti, potrebbero trovare falle che non sarebbero mai scoperte.


Contattaci

Anche per Office 2003 e Windows Server 2003 Microsoft non fornisce più correzioni automatiche, aggiornamenti o assistenza tecnica online.
Tutti i linguaggi Net Framework e Sql diventeranno incompatibili con XP e quindi anche tutti i gestionali e gli antivirus potrebbero bloccarsi.

windows-8-logo

Pianifica tempestivamente il tuo passaggio a Windows8

Alcuni PC più datati potrebbero non essere in grado di eseguire Windows 8. Se non riesci a installare Windows 8 nel tuo PC, potrebbe essere arrivato il momento di acquistare uno dei nuovi straordinari, e convenienti, PC che sono disponibili oggi.
Se pianifichi con il giusto anticipo il passaggio da Windows XP a Windows 8 potrai ridurre sicuramente i rischi.


Contattaci

VRTX: Rivoluzione in corso

vrtx-dellRidefinizione dell’IT di ufficio
PowerEdge VRTX è una piattaforma di infrastruttura condivisa che offre elevate prestazioni e capacità con acustica adatta per l’ufficio in un singolo chassis tower compatto. È una soluzione ideale per aziende di piccole e medie dimensioni oltre che per uffici remoti e filiali di aziende di grandi dimensioni.

Read More

Certificazione PCIDSS

pcidss-ict-group

A chi interessa:
PCI-DSS interessa qualunque soggetto tratti una ben precisa informazione: il numero della carta di pagamento (tecnicamente noto come PAN) emessa dai brand Visa, Mastercard, American Express, JCB o Discovery. Quindi tutte le attività commerciali (negozi, alberghi, operatori di e-commerce), le banche, i service provider (fornitori di hosting i tenutari, nel database, dei dati delle carte di credito).

Read More