Come scegliere un notebook affidabile

scegliere-notebook-ict-group

Diteci la verità dai!

“Quante volte avete sognato di poter avere consigli su come scegliere il prossimo computer?”

In questo articolo, con un esempio reale pratico, vi diamo due dritte che sicuramente, prima o poi, vi serviranno.

Il Dr. Rossi è ormai un vero esperto di PC portatili e affidabilità. Rossi, infatti, si sposta almeno 70-100 volte l’anno per tenere le proprie conferenze e, come molti uomini d’affari, utilizza il PC portatili per eseguire presentazioni in PowerPoint, restare in contatto con colleghi, clienti e amici, scrivere i post del blog e rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità. In parole povere, un guasto del notebook rappresenterebbe un notevole danno all’intera attività di Rossi che, detto fra parentesi, è famoso per rovesciare spesso il caffè sulla tastiera del computer. Ecco perché il suo assistente personale ha sempre a portata di mano un computer di riserva perfettamente configurato e pronto per l’uso!


I PC portatili hanno aperto la strada a un modo di lavorare completamente nuovo, anche per chi non fa due viaggi alla settimana come Rossi. Consentono infatti alle persone di lavorare nei luoghi e con i tempi desiderati, e non soltanto durante un viaggio di lavoro. Si pensi ad esempio a un telelavoratore, a un architetto che verifica le planimetrie direttamente in cantiere o a un contabile in visita presso la sede di un cliente. I sistemi portatili permettono alle aziende di soddisfare le richieste, sempre più frequenti, di lavoro flessibile. Consentono inoltre di passare da una gestione della sede aziendale caratterizzata da uffici e scrivanie fisse a una organizzazione basata su postazioni mobili. ICT Group e alcuni nostri clienti, hanno già adottato questo modello, riscontrando una riduzione dei costi e una maggiore flessibilità dei team.

I PC portatili di ultima generazione consentono di archiviare più file di quanti la maggior parte degli utenti potrà mai aver bisogno. Offrono inoltre la potenza di elaborazione necessaria per l’esecuzione delle applicazioni più complesse. Con batterie aggiuntive è possibile utilizzare il computer per un’intera giornata, senza interruzioni per effettuare la ricarica. Infine, grazie alle reti wireless e a nuove tecnologie quali 3G Mobile Broadband, gli utenti possono connettersi alle reti aziendali, ai server di posta e a Internet praticamente da qualsiasi luogo.

Guasti, difetti e danneggiamenti

Il numero di utenti che utilizzano sistemi portatili è in continua crescita. Sono infatti sempre di più le persone che lavorano lontano dagli uffici tradizionali con tradizionale supporto IT. Per questo motivo, una progettazione affidabile e una costruzione robusta sono ormai requisiti irrinunciabili. La società di analisi Gartner calcola che ogni anno un PC portatili su dieci subisce danni. Le cadute sono senza dubbio la causa più comune di danneggiamento, ma tra i motivi di guasto più frequenti vanno segnalati anche il rovesciamento di liquidi o il trasporto in borse non idonee.

Gli incidenti, tuttavia, non sono l’unico problema. I computer infatti si guastano e consumano. Le cerniere si rompono, i dispositivi di bloccaggio si allentano, gli alimentatori vanno in cortocircuito e le schede madri possono bruciarsi. Secondo Gartner, ogni anno il 15-20% dei notebook si guasta. Tenendo conto del danno economico causato dalla perdita di un’opportunità di business, Gartner calcola che un incidente costa in media all’azienda molto più del prezzo originale del notebook.

È importante sottolineare che esiste una profonda differenza tra notebook a basso costo destinati a un’utenza “consumer” e sistemi più robusti appositamente progettati per l’esecuzione di applicazioni aziendali.

Nel primo caso, i produttori scelgono chassis in plastica anziché in metallo e riducono al minimo la struttura interna. Si tenga presente che anche tra i produttori sono presenti notevoli diversità. In definitiva, per produrre notebook altamente affidabili esiste una sola ricetta: scegliere i materiali migliori, effettuare una progettazione accurata e sottoporre il prodotto a test rigorosi.

Caratteristiche e requisiti fondamentali di un notebook

Con una posta in gioco così alta, è importante scegliere un produttore in grado di fornire PC portatili caratterizzati da elevati livelli di robustezza e meno soggetti ai guasti. A prima vista, infatti, i notebook sembrano tutti uguali, ma se si va oltre l’aspetto esteriore si riscontrano profonde differenze. Di seguito sono descritte le caratteristiche determinanti per la scelta del notebook.

Progettato per durare. Non è triste vedere che i caratteri sulla tastiera si sbiadiscono nel giro di un anno o due e che il coperchio si graffia con estrema facilità? È quindi opportuno scegliere prodotti progettati per conservare più a lungo un aspetto “nuovo”.

Sottoposto a test rigorosi. È importante controllare il modo in cui ogni nuovo modello è stato testato. Più i test sono stati rigorosi, maggiori probabilità ha il PC portatili di durare a lungo. Se, ad esempio, le cerniere del display sono state testate per una durata media di tre anni (con utilizzo costante), il produttore non rischierà la propria reputazione garantendole per cinque anni.

Resistente ai danneggiamenti. Per i PC portatili gli incidenti più frequenti sono le cadute. È quindi consigliabile scegliere computer in grado di rilevare una caduta imminente e dotati di sistemi di protezione del disco rigido analoghi agli airbag delle automobili. È necessario che queste caratteristiche funzionino in tre dimensioni, non soltanto in una o due, perché, proprio come le fette di pane imburrato, i PC portatili non cadono sempre sulla parte inferiore. È inoltre importante scegliere PC portatili con sistemi di protezione da eventuali rovesciamenti di liquidi

Robusto e resistente. Di quale materiale è composta la struttura interna del computer? L’involucro esterno è costituito da un sottile guscio di plastica oppure è in metallo robusto o in lega resistente? Le cerniere dello schermo sono di buona qualità? Tutti questi elementi devono sembrare, ma soprattutto essere, robusti e ben costruiti.

In conclusione …
… anche se a prima vista i PC portatili sembrano tutti uguali, differenze a livello di progettazione, costruzione e test possono rivelarsi determinanti in caso di incidente, assicurando la continuità operativa o determinando un arresto completo delle attività. Quando si è lontani dall’ufficio e da qualsiasi forma di supporto IT, può trattarsi di una differenza critica. È quindi importante analizzare attentamente le caratteristiche del sistema, per accertarsi di acquistare PC portatili il più affidabili e robusti possibile.

 

ICT Group consiglia

I notebook aziendali proposti assicurano protezione dagli incidenti più comuni.

Caduta del PC portatile. Lasciar cadere il PC portatile non è mai una buona idea, purtroppo gli incidenti possono capitare. Esiste un sistema  che protegge il disco rigido da cadute, urti e altre sollecitazioni.

Rovesciamento di liquidi sulla tastiera. Sotto la tastiera di alcuni modelli di notebook  viene inserito un sottile strato di pellicola  che assicura la protezione dei delicati componenti interni del sistema. Questa tecnologia evita il danneggiamento del computer: se si rovescia il caffè, l’unico problema è procurarsene un’altra tazza!!!

Guasto del PC portatili. Esistono sul mercato (ma nessuno mai la acquista),le garanzie per i PC portatili e  servizi, che consentono di estendere la garanzia standard, gli utenti possono accedere a servizi di supporto IT e strutture di assistenza e riparazione praticamente in tutto il mondo.

Usura e danni. Le tecnologie esistenti salvaguardano l’aspetto esteriore del notebook, proteggendolo da danni e usura.

Speak up! Fateci sapere cosa ne pensate.